Viaggi fotografici per veri esploratori
  • Facebook Nomad Reporters
  • NomadReporters
  • nomadreporters
SEGUICI!

VUOI AVERE MAGGIORI INFO SUI NOSTRI VIAGGI?

Per info fotografiche:
photo@chiarasalvadori.com
Per info logistiche
nomadreporters@gmail.com
© Nomad Reporters | Logo: Sara Fratto | Disegno logo: Fabio Cristoferi
Organizzazione Tecnica: Atonga Viaggi - Italia

LE OMBRE DI PRIPYAT

Viaggio fotografico nella ghost town più grande del mondo

Il 26 aprile 1986 alle ore 1.23 circa, presso la centrale nucleare V.I. Lenin, situata in Ucraina a 3 km dalla città di Pripyat, durante un test di "sicurezza" paradossalmente vennero violate tutte le regole di sicurezza, e il reattore numero 4 esplose. Ciò che accadde fu una catastrofe: una nube di materiali radioattivi sfuggì dal reattore e contaminò tutta l’area circostante. Le nuvole radioattive raggiunsero l'Europa orientale e la Scandinavia, e persino l'Italia, la Francia, la Germania, la Svizzera, l'Austria, i Balcani e parte della costa orientale del Nord America. Pripyat fu evacuata solo 36 ore dopo: 45.000 persone furono portate via con la forza, e nei giorni successivi altri 130.000 abitanti dovettero lasciare le loro case in un raggio di 30 km dalla centrale. Nessuno capì veramente cosa stesse succedendo. Ci furono 65 morti verificati, più oltre 4.000 presunti. Pripyat è oggi la città fantasma più grande del mondo. Veicoli, automobili, fotografie, mobili, giocattoli, oggetti personali, tutti lasciati lì frettolosamente dai suoi abitanti a cui venne detto che sarebbero tornati in tre settimane e che invece non hanno mai più visto le loro case. La flora e la fauna tuttavia hanno proliferato immensamente, fino al punto di essere studiate per elaborare ipotesi su come la Terra sarebbe senza l'umanità.

In questo tour fotografico nei ricordi di uno degli eventi più importanti del secolo scorso, potrete immortalare un’intera città proiettata in un futuro senza umanità e raccogliere immagini di forte impatto emotivo, sempre però nel rispetto di una tragedia che ha segnato la vita di migliaia di persone. Ad accompagnarvi ci sarà un fotografo professionista che vi assisterà per tutta la durata del viaggio e vi darà alcuni utili consigli per ottenere il meglio dai vostri scatti. 

ITINERARIO DI VIAGGIO

1° GIORNO

Partenza da Milano per Kiev. Dopo aver sistemato le pratiche doganali trasferimento in hotel. La sera la passeremo in città per conoscerci e per organizzare il tour del giorno seguente.  

Pernottamento a Kiev.


2° GIORNO

La giornata odierna la dedicheremo interamente alla visita della zona di Chernobyl tramite un tour guidato e autorizzato che partirà direttamente con bus da Kiev. Queste le tappe della nostra visita:

  • il campo di lavoro della 25a brigata della protezione da radiazioni chimiche e batteriologiche;

  • il punto di controllo della zona "Dytyatki";

  • il villaggio abbandonato di Zalissja;

  • il villaggio abbandonato di Kopachi;

  • l’unità di ricarica del calcestruzzo, essenziale per l'erezione del Sarcofago;

  • la decontaminata Foresta Rossa che subì un fallout radioattivo fino a 4,81 GBq/m² e che la fece virare verso il colore rosso e quindi morire: grazie all'assenza di qualsiasi attività umana, l'area è oggi diventata un'oasi ecologica e un rifugio unico per la fauna selvatica;

  • la città abbandonata di Pripyat, che contava ben 50 mila abitanti;

  • la centrale nucleare di Chernobyl e il Sarcofago;

  • l'oggetto sovietico segreto Chernobyl-2 (radar "DUGA-1");

  • la città di Chornobyl, con il monumento più bello dedicato agli eroi di Chernobyl, e una mostra all'aperto di veicoli che hanno partecipato alla mitigazione dell'incidente;

  • la stazione dei vigili del fuoco della città di Chernobyl;

  • monumento agli eroi di Chernobyl;

La sera si rientrerà nella città di Kiev.

Pernottamento a Kiev.

3° GIORNO

La giornata odierna la dedicheremo alla visita della città di Kiev, capitale dell’Ucraina che si porta dietro un retaggio molto antico e che era compresa in un'ampia porzione di territorio europeo che includeva Ucraina, Russia, Bielorussia, Polonia, Lituania, Lettonia ed Estonia. La città conserva edifici medievali di imponente maestosità, e sculture ed opere architettoniche di geniali artisti internazionali. È inoltre una città molto attiva e movimentata, soprattutto per quanto riguarda la vita notturna.

Pernottamento a Kiev.


4° GIORNO

Rientro in Italia con volo di linea da Kiev a Milano.

IMPORTANTE: COMPORTAMENTO ALL’INTERNO DELL’AREA DI CHERNOBYL

Diversamente da quanto si può pensare la visita all’interno dell’area di alienazione di Chernobyl è sicura e priva di rischi per l’uomo. Gli alti livelli di radiazioni rimangono solo nelle immediate vicinanze della Centrale Nucleare e soprattutto nel Sarcofago. Tutte le zone toccate da questo itinerario sono prive di rischi per la salute. Tuttavia è obbligatorio tenere un certo comportamento durante la visita: il consumo di droghe e alcool è proibito; ad ogni check-point bisogna esibire il passaporto; è vietato spostarsi autonomamente nella zona, ma bisogna seguire solo il percorso stabilito, la guida e il gruppo; è vietato mangiare, bere e fumare all'aria aperta; è vietato toccare edifici, alberi, piante; è vietato raccogliere e mangiare funghi, bacche, frutta e noci nelle foreste e nei giardini degli insediamenti abbandonati; è vietato sedersi per terra; è vietato mettere a terra fotocamere e videocamere, borse, zaini e altri oggetti personali (non portate alcun treppiede). Infine, vi ricordiamo che la zona è stata oggetto di un tragico evento, per cui è doveroso rammentare delle sofferenze umane e delle vittime che questa tragedia ha causato, e comportarsi di conseguenza con rispetto.

L’itinerario potrebbe subire delle variazioni a causa del meteo o di altri possibili imprevisti. In ogni caso rimarrà fedele allo spirito del reportage di viaggio. Durante il viaggio sarà possibile visionare gli scatti effettuati per confrontarci e discuterne insieme. Verrà aperto un gruppo segreto su Facebook in cui ci si organizzerà per la partenza e vi verranno forniti consigli su come si prepara lo zaino fotografico. Il nostro accompagnatore vi darà inoltre alcuni utili suggerimenti per prepararvi al meglio per il viaggio. Il gruppo rimarrà aperto ancora per 1 mese dopo il ritorno dal viaggio e il fotografo sarà a vostra disposizione per visionare i vostri scatti e darvi qualche suggerimento per la post-produzione. Qualora non foste presenti su Facebook si resterà in contatto via mail.

Periodo

16-19 Maggio 2019 (4 giorni/3 notti)

 

Partecipanti

Min 6 - Max 10

 

Pripyat
Pripyat

Cosa si fotograferà

Urbex, paesaggio, street, architettura.

 

Chi può partecipare

Il viaggio è rivolto a tutti gli appassionati di fotografia e di viaggio, ai fotografi amatoriali, agli eventuali accompagnatori, e con qualunque tipo di macchina fotografica (reflex full frame o entry level, mirrorless, bridge, ecc…). L’importante è avere lo spirito di avventura e tanta voglia di conoscenza. Vi richiediamo inoltre un doveroso rispetto per la natura e per la cultura locale.

Attrezzatura consigliata

Oltre ovviamente alla fotocamera è consigliato portare con sé batterie di riserva, schedine SD capienti, tutti gli obiettivi di cui si dispone (possibilmente sia zoom che grandangolo), sacchetti antipioggia per la macchina fotografica, zaino o borsa impermeabili, panni adatti alla pulizia delle lenti, eventuali filtri e un taccuino in cui annotare cosa si fotografa e le proprie impressioni. Nella zona di alienazione è consentito indossare solo abiti che coprono la maggior parte del corpo: pantaloni, camicia a maniche lunghe o giacca, calzature chiuse (meglio su suole spesse). Sono vietati pantaloncini, pantaloni corti, gonne, calzature aperte, maniche corte.

Difficoltà

Facile

Clima

L'Ucraina ha un clima continentale, con inverni gelidi ed estati che diventano progressivamente più calde man mano che si procede verso sud e verso est. In primavera le temperature e il soleggiamento aumentano rapidamente, e ad aprile sono ancora abbastanza fresche (5°-14°C). Le precipitazioni in Ucraina sono frequenti tutto l'anno, ma non sono abbondanti.

Documenti

Passaporto con almeno 3 mesi di validità

I vostri accompagnatori

Chiara Salvadori - Fotografa

Prezzo a persona

790€

Sistemazioni

Hotel in camera doppia con letti singoli

 

La quota comprende

  • Volo a/r da Milano a Kiev

  • 3 notti in hotel 4* a Kiev con prima colazione

  • 1 pranzo

  • Trasferimenti in loco

  • Assicurazione medico/bagaglio

  • Assicurazione annullamento

  • Coaching fotografico

  • Accompagnatore dall'Italia

  • Tour privato con guide locali nelle zone di Pripyat e Chernobyl

  • Fee agenzia

  • Gruppo privato su Facebook per conoscere i partecipanti, prepararsi al viaggio e visionare gli scatti al ritorno dal viaggio​

La quota non comprende

  • Ingressi a monumenti, attrazioni e musei

  • Extra personali

  • Tutto ciò che non è citato nel "La Quota Comprende"

Cassa Comune

La fotografa chiederà all'arrivo una quota di 1.545₴ (50€) a persona per coprire tutte le spese degli ingressi a monumenti e attrazioni di Kiev e per acquistare i biglietti di metro e bus locali. Comprenderà anche la diaria della fotografa.

VUOI PARTIRE CON NOI PER QUESTA GRANDE AVVENTURA ?

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI O ISCRIVITI QUI!

SPERIAMO DI AVERTI PRESTO A BORDO